Inserito da casadio il 29 luglio 2011 | Pubblicato in Dicono di noi

RAVENNA NOTIZIE

‘Tuttabirra’: dai Lions una barca a vela per superare il disagio psichico

venerdì 08 maggio 2009

Sabato 16 maggio dalle ore 17 alle 19, con una semplice cerimonia verrà festeggiata  la consegna di una barca a vela, dono del Lions Club Ravenna Romagna Padusa all’associazione ONLUS “A.M.A. La Vita”. L’evento si svolgerà presso il porto turistico di MarinaRa, che generosamente ospita le attività dell’associazione e la barca.
“A.M.A. La Vita” porta avanti, da tre anni il progetto “UOMO A MARE”, che coinvolge una trentina di utenti dei servizi psichiatrici ravennati e i loro familiari. Il progetto si configura non come una semplice attività per trascorrere il tempo libero, ma come un vero e proprio percorso di riabilitazione psico sociale, attuato attraverso la mediazione della barca a vela, metafora di un piccolo gruppo centrato su un obiettivo.
Molti contributi hanno reso possibile l’avvio e la realizzazione di questo progetto (AUSL,   Fondazione Cassa di Risparmio, C.M.C., MarinaRa, Lega Navale, C.R.I., Capitaneria di Porto, Congrega del Passatore, Cantieri Pasolini). Tra questi, determinante è stato il generoso sostegno che tutti i LIONS ravennati hanno dato fin dall’inizio al Progetto UOMO A MARE. Ultimo in ordine di tempo, il consiglio direttivo del Lions Club Ravenna Romagna Padusa ha deliberato lo scorso autunno di prendersi in carico finanziario l’acquisto della barca NYTEC20 per l’importo di 4.100 euro, che permetterà  al gruppo vela di usufruire di un’imbarcazione tutta propria e di avere la copertura finanziaria per l’attività di tutto il prossimo anno.
Il gruppo dei partecipanti sta vivendo questo momento con grande entusiasmo. Per la barca è stato scelto un nome “veloce” e “spumeggiante”: TUTTABIRRA. La barca a vela di proprietà significa non solo essere capaci di guidarla per fare bellissime uscite in mare; significa anche assumersi la responsabilità della manutenzione, diventare competenti in tutto ciò che concerne la sicurezza e le regole marinare, curare la documentazione (diario di bordo), comunicare la propria attività a chi è interessato al progetto e lo sostiene (sito web, news letter) . Un modo per far crescere lo spirito di gruppo, il piacere di stare insieme, la rete di relazioni, l’assunzione di competenze e di responsabilità.
Alla cerimonia sarà presente il presidente del Lions club Ravenna Romagna Padusa, dott. Pier Angelo Fanti. Sono state invitate le autorità cittadine,  i responsabili del Dipartimento Salute mentale dell’AUSL di Ravenna e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto UOMO A MARE.